LISTA NOME LISTA - ELEZIONI TIPO E DATA

Aree interne, la Regione eroga gli anticipi per 1 milione e 400mila euro

Mario Quaglieri aree interne

Abruzzo – “Le risorse che questa Amministrazione ha messo in cantiere contribuiscono a dare il via libera ai progetti delle Aree Interne che altrimenti sarebbero rimasti sulla carta”, la dichiarazione arriva dall’Assessore Regionale, Mario Quaglieri, “Abbiamo disposto il pagamento dell’anticipazione del 10% della quota FSC e dell’intera quota regionale a favore dei soggetti attuatori della Aree Interne. Fondi necessari per i servizi ai cittadini che ammontano a 1 milione e 400mila euro di cui 400 mila quota FSC e 1milione dalla Regione”.

Il riferimento è alla ripartizione delle somme nata per i comuni inseriti nelle Aree Interne di: Valfino – Vestina: Gran Sasso – Valle Subequana; Valle del GiovencoValle Roveto e Alto Aterno, Gran Sasso – Laga. “Credo”, ha aggiunto l’Assessore, “che i servizi per la nostra regione non possano essere calcolati sul mero numero di abitanti, ma debbano seguire strade differenti. Basti pensare che in Abruzzo, su 305 comuni che compongono l’ossatura amministrativa della nostra Regione, ben 139 sono inseriti nella Strategia per le Aree Interne.

Si tratta di piccoli Comuni individuati sulla base di particolari indici come alto tasso di spopolamento e grande distanza dai centri più urbanizzati che, nell’insieme, rappresentano il 12% della popolazione abruzzese e il 40% del nostro territorio. Numeri che hanno spinto l’azione di questa amministrazione a creare altre due Aree come quella della Piana del Cavaliere – Alto Liri e della Valle del Sagittario – Alto Sangro che hanno già iniziato a produrre attività come: gli Operatori di Comunità in Valle del Giovenco e Valle Roveto e il sostegno alla genitorialità per la della Piana del Cavaliere Alto Liri.

Forti di questo impegno e consapevolezza delle necessità del nostro Abruzzo contiamo di fare ancora di più e meglio. Oggi, alcune zone hanno maturato esperienze proprio sulla gestione delle Aree Interne che possono e devono diventare patrimonio di tutti. Sono consapevole dell’ottimo lavoro fatto dai tanti Sindaci e dai referenti di Area nel loro territorio, a loro va il mio personale ringraziamento”.

Fonte: Terre Marsicane